Grazie ai fondi europei della Regione Emilia-Romagna previsti col BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’IMPRENDITORIA FEMMINILE D.G.R. 2149/2022 E SS.MM.II. PRIORITÀ 1 – AZIONE 1.3.6, sono state sviluppate attività per la sostenibilità di AEPI Industrie, agendo su tre aspetti principali: sostenibilità finanziaria, conciliazione vita- lavoro (smart-working), digitalizzazione dei processi aziendali, rafforzamento della sicurezza informatica aziendale e riduzione della fatica fisica e salute dei lavoratori.

 

Sostenibilità finanziaria

La gestione finanziaria ottenuta con un nuovo applicativo per il Controllo di Gestione e sostenibilità finanziaria integrando i dati commerciali e di Produzione per dare alla Direzione informazioni per le scelte strategiche della gestione. ciò ha consentito un controllo dei flussi di cassa coerenti con le uscite e permesso di agire sui costi di prodotto monitorando la marginalità. Gli obiettivi raggiunti ci hanno permesso di

avere un maggior controllo della marginalità complessiva e dei costi, liberazione di risorse per investimenti, riorganizzazione del parco dei Clienti, controllo degli andamenti economici aziendali attuali e predittivi.

 

Conciliazione vita-lavoro con la digitalizzazione dei processi aziendali

È stato rinnovato il CED aziendale e spostati servizi su un DataCenter esterno. Sono stati acquistati Hardware per gli operatori e servizi esterni di Data Security. È stato potenziato il Backup Remoto e il Disaster Recovery. Dalla digitalizzazione sono stati raggiunti gli obiettivi del progetto che hanno favorito la conciliazione vita-lavoro e il rafforzamento dell’infrastruttura aziendale ed ottenere una flessibilità di orario di lavoro, favorendo lo smart working.

 

Riduzione della fatica fisica e salute dei lavoratori

Con l’acquisto dell’azzeratore di peso si è ridotta la fatica fisica nello spostamento di particolari meccanici e l’estensione di questa attività alle donne.

Come enunciato con la variazione di progetto, sono stati completati i seguenti investimenti:

  • Macchine crimpatrici che consentono di inserire senza sforzo un puntalino metallico sulla parte terminale di un cavo elettrico. Con queste macchine diminuisce la fatica dai movimenti ripetitivi degli arti superiori sovente in carico al personale femminile.
  • Carrelli porta-utensili: sono stati introdotti nuovi carrelli con una lunghezza superiore a quella standard, così da poter utilizzare la superficie superiore come piccolo banco di lavoro mobile per operazioni in postazione, così da ridurre gli spostamenti manuali dei carichi sul normale banco di lavoro.
  • La stampante digitali industriali per cartellini siglatura cavi ci consente di rendere autonomo un intero reparto limitando gli spostamenti o le attese di una stampante utilizzata altrove
  • Radiocomandi per carroponte e movimentazioni merci: rendono più ergonomico e sicuro l’utilizzo dei carriponte da parte dell’operatore così da manovrare il carroponte lontano dal carico potenzialmente pericoloso in caso di sgancio.

Questi investimenti ci hanno consentito di raggiungere gli obiettivi prefissati ovvero preservare la sicurezza e salute del personale e integrare le attività pesanti al personale femminile.

#proudtobeAEPI